sono abbastanza fricchettona (ma sto bene lo stesso)

nella nostra nuova casa da poveri si sta benissimo, siamo una specie di comune fricchettona ma senza la new age,  si vive tutti assieme vicini vicini tipo “noi facciamo la pasta al forno voi fate il pane eppoi ubriachiamoci tutti insieme dài” (di’, ma te lo ricordi di quando eri sociopatica  e t’ingozzavi di  rotelle haribo?). nel tempo libero facciamo cose come giocare a freccette o annaffiare le piante e alla fine ci addormentiamo sull’amaca, ieri il gatto m’ha fatto un agguato nel sonno e m’è piombato sulla capoccia a tradimento: è stato il momento più stressante della giornata. poi c’è il mio amico juan che mi fa sempre uno scherso, dunque, ha collegato lo stereo ad una cassa in camera mia, proprio vicino al letto, e allora la mattina quando si sveglia -e lui si sveglia sempre all’alba perchè è una personaseria- la prima cosa che fa è mettere la musica a tutto volume -punk spagnolo di solito- e poi si affaccia alla finestra e ride: -ti ho svegliato? ahrahrahr- uno spasso davvero -ahahah-io non vorrei romperti la cassa juan, ma se continui così prima o poi ci debbo staccare i fili alla tua cassa di merda, sai, non vedo altre soluzioni, ma comunque è tutto molto bello -giuro- non mi arrabbio mica anche se mi svegli alle sette, di solito mi sarei arrabbiata abbestia e invece no, perchè tra un mese non sarò più qui, sarò  in italia a spedire curriculum per cui svegliami pure alle sette con il tuo punk spagnolo se vuoi. e quindi. dicevo, la mia nuova casa da poveri è bellissima, l’ho già detto che abbiamo le amache in giardino? -due per l’esattezza-, abbiamo il bosco davanti e un fottio di grilli che grillano tuttintorno, internet no, non ce l’abbiamo sempre perchè i nostri amici genteseria il modem lo tengono spento tipo elettrodomestico perchè inquina, fottuti ecologisti. e niente, alla fine sono diventata abbastanza fricchettona ma sto bene lo stesso, grassie.

Annunci

4 Risposte

  1. Sarei curioso di leggere quel curriculum, se non fosse, ovviamente, tutta un’abile licenza dell’altrettanto abile narratrice.

    Approfitto di questo spazio per salutare la Valmisa.

  2. peresempio nel mio curriculum, tra le altre cose, ci sta pure la voce “collaboratrice con il consolato onorario delle filippine”. forte eh?

  3. Per la cassa, proceda cosi’: prenda il filo ad un metretto o 2 di distanza dall’attacco alla cassa medesima (piu’ lontano e’, meglio e’), e lo pieghi ripetutamente, finche’ non si spezza il rame all’interno, lasciando la plastica intatta.

    Giusto per vedere se Juan e’ abile nelle riparazioni elettriche.

  4. bene, ora lo faccio. grassie.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: