please be kind

il sarcasmo no, abbiamo detto. questo è un momento triste e solenne, bisogna essere civili.  non si tirano i piatti, ora c’è quella cosa civile della separazione dei cespiti. finito il rumore finite le grida non si piange più, siamo gente matura.

non rido sai, è solo un grumo di pignoleria che s’appunta nell’occhio. se vogliamo dirla tutta -ma non vogliamo che oddio il sarcasmo– è quel galateo vile che ti scrosta, è lo spazio profondo delle tue amarezze che battaglia le ingiustizie subite  – che del resto sostanziano l’eziologia del guarda cosa siamo diventati, quel che è giusto è giusto- eccetera.

io, fosse per me, resisterei anche alla fatica e all’assillo -voglio dire, abbiamo lo xanax abbiamo i bagni separati eccetera- poi però c’è lo scrosto, il collasso, c’è la faida domestica eccetera , ci sono tutte le ore che ti levano di corpo qualcosa finchè ce n’è da levare -ma vedi, io son magretta e siamo all’osso oramai- e che alla fine poi ti mozzano la vita, il tempo eccetera.

Annunci

4 Risposte

  1. il gorgo dellammore

  2. so sad (bello come sempre)

    • in questi casi c’è solo lo shopping o il vino che ti salva

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: