Ho perso, temo, la gioventù

Ho perso, temo, la gioventù.
Il fallimento della cosmesi non mente, l’ho persa e se ora non dormo almeno otto ore, sono uno zombie.
Perdio.
E poi. Non mi piacciono più i circoli arci, mi sto integrando.
Sono diventata accomodante, se qualche mamma ammicca quando il figliolo fa le smorfie, io le sorrido, no peggio, sorrido al bambino.
A proposito.
Tutti quelli che conosco stanno facendo l’amore nei giorni giusti. Sapete, noi donne trentenni, l’orologio biologico eccetera. La sedazione che passa attraverso un figlio. Non posso stasera. Eh no, vorrei. Ma sai.
Riduzione dell’insoddisfazione, dice.
Perchè persa la gioventù che vuoi fare?
Non so. Io per esempio, anche se i fricchettoni coi rasta mi fanno schifo, continuo ad andare nei circoli arci.
Siamo tutti tiepidi, dice.
Ma, guarda. Per me è okay. Non voglio mica essere scottata dalle cose importanti della vita e me ne starei volentieri senza troppe emozioni. Non le so gestire, mi fanno diventare matta, per questo ho fiducia nel Lexotan, nelle soap operas, nel centro commerciale; cose che non nutrono i sensi, che appiattiscono le volontà in un impulso primitivo a ripetere gesti quotidiani e facili.
Io dico viva le raccolte punti, i telesondaggi, le vacanze premio, siamo tutti parte di una vita comune con progettualità modeste e consone ai nostri spiriti pusillanimi.
Ehmadonna, che paroloni, dice. Fatti un lexotan.
Uh, il lexotan sì che bello. Ma poi, sai,  persa la gioventù resta pur sempre la giovinezza. La semantica è una questione emotiva.

Annunci

8 Risposte

  1. La semantica è una questione emotiva. Molto bello.

  2. grazzie (arrossisce)

  3. Io dico viva le raccolte punti, i telesondaggi, le vacanze premio, siamo tutti parte di una vita comune con progettualità modeste e consone ai nostri spiriti pusillanimi.

    sarebbe come il monologo di trainspotting dopo venti anni. la resa finale

  4. l’arresa finale.
    (scusa a tutti)

  5. aspetta di arrivare a quarant’anni e vedrai…

  6. dopo la gioventù c’è la crisi postadolescenziale e poi la menopausa. è tutto programmato pèer farci sentire al sicuro. niente che non sappiamo

  7. Le otto ore di sonno. Maledette. Se ne dormo di meno ho la pelle di una tartaruga ottuagenaria (e tieni conto che ne dormo sempre di meno).

  8. lo so, capisco. un dramma

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: