giuoca anche tu a “viaggio nella sanità pubblica greca ecc. ecc.”

istruzioni per il giuoco “viaggio nella sanità pubblica greca,  un giorno dal ginecologo”. categoria: giuoco educativo. grazie al sistema alfanumerico elaborato da “viaggio nella sanità pubblica greca, un giorno dal ginecologo”, i giuocatori non si sentiranno solo un numero. inoltre, nella fase avanzata del giuoco, grazie alla riproduzione fedele di un’atmosfera sovietica unitamente ad un ambiente militaresco, impareranno a comportarsi come veri uomini. non adatto alle fichette (all’uopo si consiglia  “la mia clinica privata”).

uno: il giuocatore dovrà dotarsi di numerino cartonato -tipo estrazione a premi festino parrocchiale/ricupero punk-  negli appositi ciotolini -tipo yogurt (come da fotine).

nota: il giuocatore dovrà dimostrare abilità ed estrarre dal ciotolino il numero più basso tra quelli ivi contenuti alla rinfusa, pena la perdita di priorità  con conseguente validità di priorità fittiziamente acquisite. la priorità viene determinata dal numero posseduto e non dall’ordine effettivo di arrivo. nessun reclamo verrà accettato.

due: il giuocatore dovrà successivamente presentarsi secondo l’ordine così stabilito all’accettazione ed ivi depositare il proprio libretto sanitario.

tre: i giuocatori verranno chiamati NOMECOGNOME a batterie di sei nella casella “spogliatoio”.

quattro: al comando dell’infermiere “toglietevi le mutande” i giuocatori così selezionati resteranno a culo di fuori  ad attendere il proprio turno. chi si rifiuta o chi guarda i culi degli altri giuocatori viene squalificato, sono invece tollerate espressioni di raggelante disagio.

vince chi arriva per primo e chi non s’arrende.

Annunci

12 Risposte

  1. sì, ma cosa si vince?

  2. un salame stagionato nelle cantine del sig. Christos Papadopoulos, medico della mutua.

  3. ottimo: secondo me un “giuocatore” con la “u” si diverte molto di più che un “giocatore” senza .

  4. ma come a culo di fuori!?

  5. Poi dicono che siamo noi calabresi. QUESTA E’ SANITA’!

  6. abita a Sparta, madame?

  7. ma come, di nuovo, “a culo di fuori” e a “batterie di sei”? e soprattutto, manco un tendalino a dividere i favolosi sei?

  8. nossignore, i tendalini son per le fichette

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: