scusa la frangia

lo dico ora così non ci penso più: torno in italia. vivere all’estero mi donava, peccato dire addio all’allure dell’espatrio.
così per indorare la pillola, quest’estate mi son tenuta lontano dalla mondanità estiva giovane che noi emigranti guardiamo sempre con saccente disinteresse, “ah ah poveri sfigati io son qui solo per un mese voi invece vi tocca passarci tutta la vita su questa piazza coi piccioni che vi cacano in testa. io no, io vivo all’estero, ah ah ah poveri sfigati”.
allora per non aver problemi mi son data alla mondanità estiva retrò:
ho giocato a bocce (sono una campionessa nel tiro lungo)
ho mangiato piadine erbe e salsiccia
e, in pieno trip da amante della natura, ho pure colto le more nel bosco, si.
dopo aver colto more nel bosco con le scarpette da montanara pensavo d’esser pronta a rimpatriare.
in fondo.
ma si dai.
non è poi così male.
pensa che bello fare le marmellate di more appena colte nel bosco.
si.
e poi, vuoi mettere? qui in italia per strada gli uomini ti fischiano.
bravi, fischiatemi tutta.
e meno male che torno; in grecia non ti fischia nessuno -poi le donne si fanno tutte le chiome platino, ma poverine, se nessuno le fischia cosa devon fare ?
così se torno, mi son detta, almeno mi fischiano per strada e pazienza se la new age s’è portata via la mia amica carla.
ora dice robe tipo “la natura e te siete un unico respiro, lo senti? respira. guarda, lo vuoi leggere il libro di osho?”.
preferivo quando andavamo a rubare ghiaccioli alla coop anche se non è bello perchè la coop sei tu. pazienza, mi son detta, ci son pur sempre gli uomini che fischiano.
poi però l’ultimo giorno di vacanza sono andata dal parrucchiere.
un taglio stiloso dice.
qualcosa di fashion dice.
la moda sai, qui ci vuole il prodottino giusto.
ma tu sei nuova di qua? non ti ho mai vista prima.
trovare personale fidato è impossibile al giorno d’oggi, poi oh, io non sono razzista ma l’altro giorno è venuta una ragazza che non voleva piegare gli asciugamani. oh, ma ti pare? “non sono una donna delle pulizie” ha detto, che poi io non sono razzista ma questa era rumena, senti ce la metto la cera sulle punte? come stai bene, sembri mischa barton.
è sempre così che mi son fregata: dal parrucchiere.
povera illusa, pensavo che sarebbe stato indolore vivere in un posto dove capisco tutto quel che dicono e poi, diciamo la verità, delle more non mi frega una sega.
così quando lui mi ha visto ha urlato: “aaah! ma che hai in testa?”.
“scusa la frangia” gli ho risposto “ma sono un’illusa”.

Annunci

28 Risposte

  1. un nuovo taglio per una nuova vita! complimenti per il tiro lungo a bocce.

    • era meglio se giocavo solo a bocce

  2. forse era meglio andare a vivere in frangia

    • A. , T.A., T.V.U.M.D.B by Elio e le Storie Tese. Oh Oh A., T.A., T.V.U.M.D.B.; noi, due cuori ed un pennarello soldando che shcrive bbiango).

      Come gli Earth, Wind and Fire. Guarda come scrive il pennarone – il pennarone -. Senti come grida il peperone: pam. Gusta come e’ al dente il maccherone – il maccherone al dente -. Olfa il gas nervino del santone.

      • si, bè, elio non è mai citato a sproposito

  3. ecco, un tiro lungo è quel che ci vuole in certi casi (e l’italico fischio)

    • potrei diventare campionessa di bocce, chissà

      • che ne dice del subbuteo?

  4. dipende: nel subbuteo ci sono tiri lunghi?

  5. ma davvero rimpatri? e perchè, mondiè?

  6. non posso fare a meno di maria de filippi e sono in astinenza da piadina, sa com’è. la vita qui può esere dura, alla fine ho ceduto

    • Per Maria De Feilippi si faccia il satellite, per la piadina compri importi i preparati da supermercato. Le conviene, mi dia retta.

      • si ma le bocce mica ci sono in grecia

  7. Piadina? crescia

    • crescia, sì. ho pensato a lei, giuro. ero ad arcevia. bar scoiattolo.

      • che nostalgia ludovì

        pur’io voglio ritornare a casa.

  8. beh, io non voglio tornare io nella nostalgia da espatrio mi ci crogiolo bene (ma il bar scoiattolo mi piace assai).

    • ma infatti forse voglio andare via, però cambiare posto. tipo a spalato, che poi quando torni la mattina presto col traghetto e vedi il Conero nella bruma ti s’allarga il cuore, anche a me che sono di alta collina.

      sì, il bar scoiattolo è figaccio, tutto fatto a mano e tempestato di diamanti

      • spalato glielo appoggio e al bar scoiattolo ci sta anche il campo di bocce (sono una campionessa)

  9. io sono bravo ad accostare (starò forse diventando ricchione?), se tu bocci siamo una coppia perfetta. non ammicco perché ho una certa età

  10. ma non era a briscola che si ammicca? ora smettiamola di vederci così, vediamoci al bar scoiattolo (e mi porti una copia delle sue fatiche che qui in grecia non son distribuite)

  11. oppure vediamoci in grecia. vado a prendere il rocci

  12. le servirà a poco, temo. l’aspetto e si ricordi: quando un greco fa cenno di sì col capo significa no

  13. sì, ho sentito che c’è stata la iotacizzazione e adissi parlini titti chimi dei frici. mi è venuto in mente che ai mondiali del 2006 i greci, pur campioni d’europa e dunque sazi, tifavano contro di me – di noi. non li stimo più. vediamoci a mezzavalle

  14. frici e strinzi. mezzavalle è fatica, ci ho una certa età.

    • ma su che sei una ragazzina! poi ci sono di more lungo quegli stradelli. a me piacciono le more.

  15. le more son fiche assai. ma non è stagione.qui tocca aspettare agosto per vedersi.

    • ho il raffreddore. quando mi passa scrivo qualcosa di arguto. ciao ludovica

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: