la morte di valentina

dice -guarda questa casa che schifo- dice -oh ma io nella merda non ci vivo mica- dice -non crederà di avermi raccolta per strada?- dice -guarda: guarda questi mobili quanto son brutti, quelle vetrinette che ha voluto lasciare sua madre non me le fa mica buttare- dice infine -perchè io sono abituata al bello, io voglio solo cose belle intorno a me! io non sono presa per strada perlamadonna!- un ultimo spasmo tiroideo, l’amaro secreto che la bruttezza del mobilio non le permette di metabolizzare e poi muore. stecchita. uccisa  dalla divisione anni settanta della casa, tutta corridoio e porcellane.

Annunci

4 Risposte

  1. morte meritata

  2. la morte va veloce, altro che lentina.

  3. fan-tas-ti-ca!!!

  4. che spettacolo di post. Da qualche giorno ho messo su un sito che vorrebbe essere un punto d’incontro per chi ama la narrativa breve. L’indirizzo è micronarrativa.com, se ti capita di farci un salto.. e kroniapollà!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: