Il protocollo il cartabollo il sigillo dello stato

Il nostro amore verra’ presto certificato. Cerco allora di conformare il nostro amore al protocollo degli amori certificati, tipo nel bene e nel male, nella buona e nella cattiva sorte. Dire sempre la verita’. Non mentire. Non mentire.

E dunque.

D’estate ho una vistosa macchia nera sopra il labbro superiore. Te ne sei mai accorto?  Si dice iperpigmentazione in dermocosmesi ma_ e’ inappellabile_ sembra un baffo.

Ho questa sfacciata e nera patacca che da sempre, allo spuntare dei primi soli, altera le mie fattezze in quelle di Salvador Dalì. Te ne sei mai accorto? Non so, a riguardo non hai mai detto nulla e a me l’omerta’ sulla questione baffo andava bene assai. Ma ora il protocollo degli amori cartabollati mi alita sul collo, mi dice sottoporre a verifica.

 

La faccenda è delicata.  Le cose stanno così: o hai già visto l’ombra scura che ti minaccia mentre mi allungo per darti un bacio, senza capire_tu sei maschio_che  non si tratta di peli ma di iperpigmantazione.  In tale caso_ immagino_ l’avrai fissata a più riprese tra lo sconcerto e il biasimo “ma perche’ questa non ci si tira una striscia depilatoria?” 

Ma per delicatezza o _piu’ probabile_ per paura, non hai fiatato, hai stretto con coraggio nella morsa dei nostri baci anche il baffo che, benche’ fasullo, per te era pelo e null’altro. In tal caso, bravo, hai fatto bene; ovviamente mi sarei sentita scovata, incapace di occultare i miei difetti come una trentenne dovrebbe ormai aver imparato. Ne sarebbero seguite liti, me la sarei presa con la tua inetta sensibilità.

Oppure_ tu sei maschio_ non hai notato proprio nulla e l’ombra sul mio labbro superiore per te, al limite, poteva essere il chiaroscuro di una luce soffusa. Ma io ugualmente ti dico la verita’_il protocollo, il cartabollo, il sigillo dello stato_ la verita’ e’ bene, la menzogna e’ male.

In questo caso per te e’ troppo tardi, oramai te l’ho detto. Adesso non abbiamo scampo; tu ti precipiterai con lo sguardo, foss’anche con  ipocrita nonchalance, verso l’indelebile marchio del sole ed io, io diventero’ la donna con il baffo. Anche se si dice iperpigmentazione. Il cartabollo il protocollo il sigillo dello stato. Sono un po’ in ansia.

Annunci

5 Risposte

  1. si è soli al sole.
    stia tranquilla, madame, che poi il sole acceca. un po’ come l’amore.

  2. io, signorina, non l’avevo notato. ma già, io sono maschio. oltre che casto in ogni mio pensiero verso di lei.

  3. confermo cha anche da ispezione ravvicinata non si riscontra nulla di iperpigmentato, ma forse è perchè quando bacio chiudo gli occhi

  4. lord, ha ragione acceca, purche’ ce ne sia molto.

  5. sig.miic, appunto, lei maschio e’.
    fidanzato, non diro’ mai piu’ la verita’, sallo.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: