Edizioni Γαλλιβαντης

Quello che vi presentiamo oggi, signori, e’ un collaudato metodo di apprendimento del greco basato sulla tecnica dell’associazione.

Prima di iniziare occorre ricordare alcune regole base della balcanica sintassi.

  1.  l’aggettivo va posto prima del sostantivo. Esempio: ti va bianco vino? Come avrete notato non esiste l’articolo partitivo, il vino va tassativamente bevuto per intero.
  2.  l’uso pletorico dell’articolo determinativo (esempio: vado alla Roma, Vado alla Parigi con la Maria e con il Paolo, La Parigi e’ romantica citta’)  trova compensazione nell’indifferenza verso l’articolo indeterminativo (esempio: vuoi caramella? mi presti matita?).

Detto questo, vi presentiamo un esempio del procedimento da noi elaborato.

Prendiamo una situazione tipo: un amico ti domanda cosa farai oggi. Per dare una  risposta che, ad esempio, debba contenere le seguenti informazioni a) mangero’ b) dopodiche’ me ne andro’ perche’ c) ho da studiare, i verbi che ti serviranno per una corretta esecuzione della replica sono: fao (mangero’), fevgo (vado via), meletao (studio).  A questo punto sara’ sufficiente procedere con una elementare associazione. Mangero’ perche’ la FAO mi aiutera’ e poi, quando me ne vado via, io lo faccio di corsa ovvero fuggo per maneggiare metaforicamente il frutto della saggezza.

Questo semplice metodo permette di evitare tutti gli inconvenienti legati alle diversita’ sintattiche. Non dovrete piu’ a) scomporre la frase b) trasformare i singoli componenti nel corrispondente ellenico c) ricollocare gli equivalenti lessicali nel giusto ordine.

E via via, seguendo i nostri consigli, resterete stupefatti di parlare greco senza averlo mai studiato!!!

Prenotate subito il fascicolo numero 1 presso le Edizioni Γαλλιβαντης, previo versamento su conto corrente bancario n.6945415735 di euro 120,00. Ai primi sette in regalo una simpatica catenina antistress.

Nel prossimo numero: Al ristorante. Come comportarsi, cosa dire, piu’ una guida dei migliori ristoranti italiani di Salonicco!!!

Annunci

17 Risposte

  1. questa è praticamente la mia rubrica, dammi tre parole. la citerò per plagio

  2. a tal proposito la redazione vorrebbe contattarLa per offrirLe un vantaggiosissimo contratto di collaborazione. in caso contrario comunichi direttamente con il nostro prestigiosissimo studio legale. saluti
    la redazione

  3. giammai

  4. suvvia, tutti si comprano, mi dica qual e’ il suo prezzo

  5. Ho sempre sognato mangiare spaghetti all’amatriciana o pennette al brucio a Salonicco: Lei è davvero insostituibile.

  6. @ Dott.cybbolo, la redazione vorrebbe proporre anche a Lei una collaborazione. Ci servirebbe infatti un critico culinario per la zona Salonicco e dintorni. Il critico dovrebbe pero’ fare le proprie ordinazioni utilizzando il lessico proposto dalla nostra rivista ed ogni mese riferire alla redazione.
    ci faccia sapere se interessato.
    la redazione.
    saluti

  7. utilissimo. attendo lo stratagemma per ordinare zucchine e melanzane.

  8. kolokithakia=zucchine : credo che c’entri Licia Colò, e qualcuno che le domanda sorpreso, Colò, chi t’ha chia.. ma non fa in tempo a finire la frase che le portano delle zucchine pastellate con lo tsatsiki. melanzana è pressochè uguale. io a questi discorsi ho assistito dal vero, sono deliranti e immaginifici. in genere li fa dopo aver assunto peyote

  9. bianco vino, grazie sì.

  10. Io sapevo dire (traslittero): Paracalò avgò, e Kalamaki, così che, mangiando tutti i giorni un uovo, di fame non son morto, ma alla fine della vacanza ci avevo un fegato grosso così, e poi mi portavano sempre la kalamaki, la cannuccia, ma non sapevo ordinare niente da bere, e così ciucciavo direttamente l’uovo

  11. ho idea che sarebbe uno scatafascio sullo stile dei Monty phyton nella tabaccheria di “E ora qualcosa di completamente diverso”.
    Non vorrei chiedere abbacchietto alla scottadeto e ritrovarmi al tavolo con Irene, il più noto transessuale di Salonicco, alto un metro e novanta e ipertricotico…
    Neanche avessi ordinato orecchiette alle cime di rapa…

  12. io la vorrei questa tua guida, ma il prezzo mi sembra un po’ eccessivo. si possono avere sconti? c’è una carta fidaty da usare per accumulare punti? non sono tirchia, è che sono un po’ nelle spese. saluti.

  13. egregio cybbolo, non mi sembra che Lei abbia molta fiducia nel metodo da noi proposto. continui a seguirci e cambiera’ idea. lo vuole sottoscrivere un abbonamento, eh?

  14. @ sig. miic, lei oramai non ha piu’ bisogno di questi espedienti che’ se la cava benissimo con le zucchine.
    @ dottore, egregio baskerville, lo vede come e’ facile? che fa? la prenota la copia numero uno?
    @gentile affezionato lettore sig. effe, forse e’ arrivato il momento di sottoscrivere un abbonamento.
    saluti.
    la redazione.

  15. @ferrugnonuno, ma come sarebbe a dire eccessivo? lei con questo rivoluzionario metodo imparera’ il greco, no, dico, il greco, senza sforzi. nes-su-no-sfor-zo.
    pensi alla gioia di poter parlare nella lingua della Callas, per dirne una.

  16. Cavolo, c’avessi capito qualcosa. sarò negata per le lingue. Io sapevo dire: ena carpuzzi, o giù di lì.

  17. non e’ questione d’essere negati ma di metodo. e poi il greco annulla ogni nostra abilita’ linguistica, reale o presunta che sia. comunque to carpuzi e’ il cocomero

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: