Istruzioni per l’uso

edan011.png

Quello che mi aspetto da te.  

  1. Non dire mai sono un tipo strano. sono matto. un fuori di testa, tu non puoi capire.  Non farti mai il mazzo per cercare di essere originale. Nemmeno vorrei pero’ che NON te lo facessi, quindi vedi un po’ tu come fare. 
  2. Non dire  mai che sei sincero e che, anche a costo di ferirmi, mi dirai sempre e solo la verita’. Eppero’ neppure puoi mica ammettere in scioltezza che si, effettivamente, per la pace comune potresti anche arrivare ad omettere, manipolare, occultare la realta’ dei fatti. Per esempio adesso, se ti domando: ti piace veramente il mio nuovo taglio di capelli? tu cosa rispondi? E soprattutto,   come la devo prendere io? Voglio dire, mi stai dicendo la verita’ perche’ sei uno duro che non mente mai, oppure la mia acconciatura ti fa ribrezzo ma, per il nostro bene,  non lo ammetteresti mai? Quale tipo di uomo sei tu? E ammesso che io decida di credere che tu sia di quel genere che dice sempre la verita’ perche’ cosi’ hai affermato, tu capisci, il dubbio che la tua dichiarazione in fondo sia una menzogna tipica dell’uomo che mente sempre, io ce l’avro’ comunque. Dunque vedi un po’ tu come fare.
  3. Non dirmi che sei coerente. Non essere coerente. Le persone coerenti sono una palla al piede, affossate dalla zavorra della propria onesta’ intellettuale. L’onesta’ intellettuale e’ roba da tirare in ballo per affascinare il pubblico di Gigi Marzullo. Quindi, perpiacere cazzo, tienila da parte per quando il tuo agente ti fissera’ un appuntamento a mezzanotte e dintorni. Io voglio accanto a me un uomo che si lasci confondere dalla vita e che sia permeabile alle sue numerose contraddizioni. Una persona vera, insomma, non una macchina. Si. Ma anche no. Che se qui ci mettiamo in due a fare gli adolescenti inquieti,  questo ridimensionerebbe la mia attitudine alla complessita’ e la nostra storia diventerebbe una puntata di beverly hills. Per cui, fino a quando la critica non avra’ rivalutato questa serie, io ti vieto in modo categorico di atteggiarti a bello e maledetto alla Dylan McKay. Basto io per ora. Dunque vedi un po’ tu come fare.
  4. Non tracciare il profilo personale altrui con domande del tipo che genere di musica ascolti? Che genere di libri leggi? Anche se ho letto una volta Dacia Maraini questo non ti da’ nessun diritto. Nonostante questo divieto, ricordati, quando ti domando come era la tua ex, di citarmi tutte le sue numerose letture demenziali ed anche tutti i suoi stupidi ascolti. Questo fa crescere la mia autostima ed allontana quel pericoloso senso di insicurezza che, chi lo sconta poi, lo sai benissimo chi e’. Applica questa modalita’ snob ad ogni persona che non sopporto e verso cui potrei provare un, pur se vago, senso di inferiorita’. Per cui, alla fine, vedi un po’ tu come fare.
  5. Non essere mai, mai e poi mai, piu’ stanco, piu’ malato, piu’ scoglionato di me. Non dirmi che hai lavorato di piu’ e che sarebbe bello se ti facessi un massaggio. Queste cose, lo capisci da solo, fanno incazzare la parte di me che aspira ad una parita’ tra i sessi. Perche’ con questa atavica propensione all’indignazione mi hanno fatto crescere. Allo stesso tempo, poiche’ la parita’ tra i sessi e’ un’ingiustizia -che la nostra Costituzione riconosce e garantisce una parita’ sostanziale e non formale tra uomo e donna- io ho tutto il diritto a stancarmi prima e piu’ di te, ad ammalarmi di patologie che hanno a che fare con il sovraccarico ormonale ed, in definitiva, a lavorare meno di te. Quindi rispetta la mia natura morbida di donna ed ogni tanto chiedimi di farti un massaggio. Vedi un po’ tu come fare.
  6. Non inciampare mai nel desiderio di sapere se davvero, se veramente, se io credo nell’oroscopo. Ma dico io, che cosa ci avrai mai da snobbare, tu a me? Che poi, allora, mi costringi, munita come sono anche io dei miei inaffondabili pregiudizi, ad andare ad indagare su di te e ti chiederei, pertanto, -nonostante questo sia contro il punto 4 della presente lista ma, del resto, ritengo piu’ importante il punto 3-  ti chiederei delle tue letture mediocri, dei tuoi ascolti modesti. Ed alla fine confesseresti tutto, i tuoi Ligabue, i tuoi Renati Zero e le tue Susanne Tamaro. Dopodiche’, abbandonando il dogma della non-coerenza di cui al punto 4 e sposando quello di cui al precedente punto 3, negherei di averti mai fatto queste domande, ripristinando immediatamente lo status quo ante. Capisci da solo che ti conviene abbozzare sulla faccenda dell’oroscopo. Ma, dopotutto, vedi un po’ tu come fare.  Io, infatti, sono una tipa gentile che cerca di non saltarti addosso come una bestia inferocita.  E che, lo vedi anche tu da solo, alla fine ti fa decidere da solo quel che e’ meglio. La liberta’ e’ una cosa importante.
Annunci

23 Risposte

  1. Un punto numero quattro da Oscar.

  2. datemi delle tavole di marmo e uno scalpello.

  3. Un chiarimento: nell’ultima frase al punto 1 forse manca un non? (“Non vorrei mai che NON te lo facessi…”?)

  4. “vedi un po’ tu” alla fine delle istruzioni per l’uso e’ una cosa a meta’ tra l’ossimoro, la presa per il culo e la minaccia. immaginatevi i dieci comandamenti: non rubare (implicito, senno’ ti fulmino e o ti faccio bruciare all’inferno) ma comunque vedi un po’ tu come fare. la liberta’ e’ importante, si chiosa in questo bel post. anche la casa delle liberta’, i circoli della liberta’, il partito del popolo delle liberta’, e arbeit macht frei

  5. il punto due e’ un enigma senza soluzione. non c’e speranza di uscirne vivi, in nessun modo, accada cio’ che deve accadere, a puttane il libero arbitrio maschile

  6. nient’altro?
    …una fetta di culo vicina all’osso, tagliata sottile sottile nonpuoidirmidino?
    magari lo vuoi pure bello…

    Scusate l’ironia e il sarcasmo, ma un uomo cosi’ (CHE REALIZZASSE TUTTI I SEI PUNTI PROGRAMMATICI) risulterebbe di un banale e scontato da far accapponare la pelle a qualsiasi donna…
    veramente vorresti tutto questo?
    mai un brivido, un sussulto, un incertezza?
    l’amore, la sua tensione verso l’altro, la paura di perdersi e la gioia di aversi, perderebbero qualsiasi significato.

  7. dacia chi?

  8. @metrovampe la ringrazio, continui a preferire i nostri prodotti.
    @dott.miic, intanto che lei incide io vado a correggere la svista. svista che non ammetterò mai di aver avuto. quindi dovrò anche cancellare questo commento.
    @senta lei, anonimo, hume o osservatore o come diavolo vuol farsi chiamare, la smetta di fare ironie. le ironie sono state bandite dal precedente regolamento, ricorda? i complimenti e le lodi invece quelle si, sono ammesse. baci

  9. @signor sulla rotta, vede, io un uomo così non è che lo cerco è che proprio ce l’ho. ma non si preoccupi per lui, gli pagherò una percentuale sui diritti delle vendite del libro che sto scrivendo “uomini: istruzioni per l’uso”.

  10. egregio lord baskerville, già, Dacia chi?

  11. saluti dall’uomo banale scontato che non da’ brividi sussulti ne’ incertezze. miic glielo dica lei a questi altri che non sono mica cosi’ male come mi dipinge costei. lo fa solo per allontanare le eventuali concorrenti, si sa

  12. “a questi altri”. tratti bene i commentatori che poi chi ce lo compra il libro !uomini: istruzini per l’uso”? e la tua percentuale?

  13. secondo me signorina p. lei dovrebbe pubblicare un manuale d’uso e funzionamento della donna, non se ne trovano in giro, e sarebbe un successo assicurato: io per dirle, da tempo ne cerco uno per riuscire a capire il funzionamento di voi esseri umani femminili. grazie per queste indicazioni, ne farò tesoro.

  14. si certo che lo pubblico il manuale. cambiero’ il titolo di “uomini: istruzioni per l’uso” in “uomini! istruzioni per l’uso”. le ricordo inoltre che per lei e la sua famiglia ci saranno speciali sconti se passerete a gallivant.

  15. o anche “ITALIANI MASCHI MEDI ANCHE RESIDENTI IN GRECIA ISOLE COMPRESE! istruzioni per l’ uso”.
    siamo gia passati a gallivant, sono socio n.003989 con tessera viola ed ho accumulato gia 128 punti ( insomma l’ accappatoio e il tirapugni Gallivant sono miei!!!)
    ossequi

  16. Ora che ci siamo conosciute via blog-commento, intervengo anche qui, smettendo di fare la lettrice passiva. Complimenti per il blog, per il post e per l’uomo che sopravvive a cotante aspettative…complimenti per il “vedi un po’ tu come fare”, tecnica usatissima anche da me e che funziona come una spada puntata alla gola…la adoro!!! Prenoto qualsivoglia libro le stia scrivendo, se mi assicura che con questo unico commento ho accumulato più punti di mcnamara!
    Ho scritto troppo, mi riposo.
    Scila

  17. Mi permetto inoltre, in cambio di cospicua quantità di punti, di sottoporre alla sua attenzione questo: http://www.slagoon.com/communication.html, che è un po’ sul tema…
    Scila

  18. No, è che passo e ripasso di qua e l’unica cosa che mi viene da dire è quello che mi risponde il consorte quando cerco di spiegare la strada a qualcuno: “Se gli dai una scelta, si confondono”

  19. mondiè, come è pretenziosa, Lei…
    manca solamente la famosa citazione di Elio delle Storie Tese circa una scopa…
    circa la Dacia Maracosa, sorry, ma io leggevo solamente il Grande Bleck, goddam…

  20. Scila la regia ringrazia ed agevola il contributo. Non si preoccupi, il suo punteggio è più alto dei miseri 128 punti di mcnamara (il quale a dispetto di quanto dichiara, continua a preferire altri ellenici blog. tsè)

  21. @riccionascosto, che dire, lei ha sposato un maledetto genio. (negherò anche questa affermazione e sarò costretta a cancellare anche questo commento). saluti.

    @signor cybbolo, qui urge un chiarimento: io sono una personcina ammodo, io, con la scrivente, non c’entro nulla. relata refero, come dice Dacia. salute

  22. Corro a comprare le tavole di marmo per miic.
    Poi lo aiuto a scalpellare. Giuro.

  23. lo sapevo, avrei dovuto metterci il copyright sulle istruzioni.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: