Lamento

stanze_03_n.jpg

PROLOGO – La mia vita ha a che fare con l’amore. Mi accorgo che sono ancora una principiante. La tagliola del disamore mi accoglie impreparata, stavolta si nasconde bene. Oppure non c’e’, ma questo sarebbe davvero un fatto strano. Bisogna stare attenti. Essere lenti, circospetti. Puo’ essere un amore cosi’ astuto da manometterne le trappole?

LEI – Lamento aulico: io non so se questo che indago e’ intrecciato alla mia sostanza molle e non so se questo mio dire e’ un insulto al pieno che c’e’. Io sono imbalsamata nelle belle pose  e dal troppo composto vivere. Io cambio la posizione dei miei anelli se il tuo sguardo si storce. Io sono l’assillo lo sfacelo il pungolo. Io mi lascio triturare impastare deridere spremere per farmi scivolosa pozione d’amore. Io ti contorco nelle mie liturgie quotidiane. Io io io.

LUI – Lamento prosaico: passi per le minuscole nevrosi quotidiane tipo se dormi a destra del letto andra’ tutto bene se mangi carciofi poi ti gonfi per cui mai mangiare carciofi prima di una serata bollente -se se se- giacche’ son piccole cose che si meritano un calcio nel culo metaforico senza starci troppo a pensare data la tua inalienabile natura di rompicoglioni. T’amo, lo sai. Sappi pero’ che il tuo occulto potere sul mio superego e’ tramontato -e’ colpa tua- No, col cavolo. Ma t’amo, lo sai. Eppero’ ti sei sputtanata anche la piu’ inerme delle prede: il rubinetto dei miei sensi di colpa, lavacro per sporche coscienze e panetto di burro per culi decrepiti, e’ chiuso per te. Ed ora smettila di scrivere stronzate. T’amo, lo sai. Razza di nevrotica.

Annunci

9 Risposte

  1. l’effetto dei carciofi nella notte bollente è il preludio d’una eutanasia dell’amore.
    Omondiè, madame, ma sta virando nel pitigrilliano di brutto, sa?

  2. oime’. nel senso che sia io che pitigrilli abbiam fatto legge e che siam cattolici? (ebbene si, mio malgrado io lo sono)

  3. ah, l’amùr.
    Lei mi è oltremodo e financo troppo romantica.

  4. sappia che il suo occulto potere sul mio superego non tramonterà mai. a meno che si discuta dei radiohead, dei baustelle o dei mastelle

  5. discutere dei mastelle, di questi giorni, è come sparare sulla croce rossa.
    indirò un pubblica colletta nella blogosfera onde reperire i giusti quattrini per emigrare in suriname e rimanerci…

  6. è così, onorevole effe, sono romantica e mi struggo. è dura, non lo nego.

  7. senta lei fidanzato, primo il mio potere su di lei non è, purtroppo, occulto altrimenti non le permetterei mai di fare simili discussioni. secondo ho ragione io su quelle cose che sappiamo noi.

    preg.mo onorevole cybbolo, mi permetto di sottoporre alla Sua cortese attenzione la mia candidatura per il progetto emigra in suriname qualsiasi siano le clausole vessatorie sottese al progetto medesimo. cordialità.

  8. a me quella del suo fidanzato, è sembrata una bella dichiarazione d’amore. poi, non so. cordialità anche da parte mia a lei chè mi sembra un bel modo di salutare questo. aulico e distinto.

  9. ecco sig.ferrugno, è tutto vero, ha ragione, ma lo dica piano che sennò si monta la testa il fidanzato. cordialità ovviamente.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: