La frittata ed una storia d’amore

Io amore ti devo confessare una cosa. Stamattina ti ho detto che ero molto felice perché avevo fatto il giro alla frittata.

Ed io quando ho fatto fare il giro alla frittata ero molto felice davvero. Perché credevo che il giro si potesse fare solo facendola saltare in aria come nei telefilm americani ed io quello mica sono capace di farlo. Invece poi mi hai insegnato la tua tecnica se vogliamo meno seducente ma ugualmente efficace. Un giorno entro in cucina e vedo questa donna meravigliosa, la donna della mia vita, che poggia un piatto sopra la padella antiaderente e che poi lo rovescia, che stai facendo amore? Faccio il giro alla frittata.

Così stamattina mi son detto, che diamine, al diavolo le solite uova strapazzate, oggi mi faccio una frittata. Ecco io ero molto contento avevo girato la frittata e tutto era stato abbastanza facile poi, ecco, ho pensato che il più era fatto e allora mi son detto adesso vado un attimo a pisciare ma solo un attimo. E poi sei entrata in cucina. Cosa fai con la padella? Guarda amore, ho girato la frittata, non vedo l’ora di mangiare il panino con la frittata che ho girato io tutto da solo. Sai quanti anni erano che non mangiavo più la frittata? Escludendo le tue, ovvio. E tu, a vedermi così felice, ti si è allargato il cuore e mi hai baciato. Vedi di non farla bruciare che poi diventa amara. Ma a quel punto, dico dopo essere riuscito a girarla, la frittata non mi avrebbe dato nessun problema di preparazione. E quindi sono andato a pisciare un attimo.

E oggi avevo una frittata tutta mia e ci potevo fare il panino come quando ero piccolo e andavamo in sicilia con la mia famiglia e mettevamo i materassini di dietro in macchina per farci stare anche i miei fratelli e mia madre ci dava il panino con la frittata che aveva il sapore del sole dell’uovo che si allarga sulla fetta di pane, il mio panino era tutto questo era casa era l’antico era il sapore che resta, ero io, se vogliamo.

Poi ho dato il primo morso e tu mi hai guardato morbida, felice per me, e allora io non ce l’ho fatta a dirti la verità così ho continuato a mangiare il mio panino con la frittata rivoltata da me, senza dire niente. L’ho mangiato tutto. Ma, amore, devo farti questa confessione adesso. Era tutto finto, la mia felicità la casa l’antico la macchina col materassino ci sono stati solo per un po’ fino a che non ho dato il primo morso. Che, si, a pisciare in bagno non ci dovevo andare e la frittata era diventata amarissima. Ma tu mi stavi amando veramente molto in quel momento e, ricordi? c’era anche il tramonto rosa ed io allora ho fatto come se niente fosse e me la sono mangiata tutta la frittata.

 

Annunci

10 Risposte

  1. Non ricordo più quale tipo di dieta prevede la frittata di primo mattino.

  2. il mio fidanzato dice che sta facendo la dieta ogino-knaus, bo’, un nuovo sistema inventato dagli americani, cosi’ dice

  3. in effetti quel mattino a Salonicco non c’era la frittata a tavola, avendo optato per sfogliatine…alla feta ovviamente. rimedieremo al prossimo vostro passaggio (a me l’omelette mattutina non dispiace, anche se adesso ho dovuto rinunciarvi, sigh)

  4. lei fidanzato la deve smettere di mistificare le mie mistificazioni. c’era la frittata. punto.

  5. vabbè, signorina, qui ci sono troppe intrusioni, ne riparliamo sul suo vero blog, quello segreto

  6. il panino con la frittata è il migliore. seguito da quello con cotoletta di pollo e maionese. ma quindi il fidanzato ha scoperto dell’esistenza del blog? o è stata una confessione?

  7. andrea: alla fine, messa alle strette, ho dovuto confessare. del resto ad aspettare una sua intuizione ancora si stava qui ad aspettare. ciao bentornato. tu quando vieni a trovarci cosi’ finalmente ti conosco di persona?

  8. http://benty.splinder.com/post/13224899/Chi+di+blog+ferisce cosi’ avvenne la scoperta Andre’

  9. Il fidanzato non la merita.
    (frase ambigua che si presta a più interpretazioni, questo è il sunto del mio genio.)

  10. il suo genio sig.fuochi checchè sottintenda è ben accetto, i geni sono i benvenuti qui

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: