Dritto e rovescio

Dopo alcuni singulti telefonici in cui mi dice stavolta dobbiamo fare pianopiano, usciamo.

Pupille da cocaina e look raffazzonato esteuropa annistettanta, giacca a vento con pelliccia sintetica da russo criminale e nike argentate. Questo il mio uomo. Ma perché ho perso tempo a truccarmi?

Sei proprio una signorina per bene guarda come sei elegante dammi un bacio dai dammi un bacio.

Lo dice senza protendersi contratto nelle parole vuote e senza intenzione, una retorica e narcisistica esibizione. Io, invece, sollevo un tema di discussione dico tu certo non hai sviluppato il concetto occidentale di abito per via del tempo passato a fumarti tutte le piante del sudamerica.

Siamo pronti all’attacco non si capisce perché ancora restiamo isolati in una battaglia senza campo a menar le mani al vento. 

Primo round: uno a zero.

Lo sai vero che il tuo lavoro è un lavoro da puttane? Tu lo difenderesti Berlusconi? Tu lo difenderesti un pluriomicida? Io, io controllo la corretta applicazione del diritto. Certo, certo però non mi hai risposto, tu lo difenderesti Berlusconi? Penso un attimo alla parcella esito e lui mi finisce, e la morale e l’etica e il tuo ideale? Lo vedi che fai un lavoro da puttane che sacrifichi le tue idee?  

Secondo round: uno a uno. Quest’estate l’ho scampata per un pelo. In che senso? Ero a letto con una peruana ubriaco guasto e mi son lasciato sfuggire uno schizzo di sperma saicome’. Ride. Beve. Continua. Cosi’ il giorno dopo l’ho portata nella mia farmacia di fiducia e le ho comprato la pillola ma quella s’e’ fatta due conti e allora mica ne voleva sapere. Poi per fortuna le sono venute le cose sue.

La tua farmacia di fiducia? Si per preservativimedicinepillole. Ride. Beve. E tu invece che mi racconti? Mi lascio imbambolare dal falso clima di fiducia ingenerato da questi discorsi. Io con il bagnino. Ma dopo che tu sei partito. Mancanza di onestà, la mia malafede disinvolta, forse e’ vero, potrei difendere Berlusconi. Mi scruta a fondo per qualche secondo, non approfondisce la dinamica generale ma va subito al sodo che significa una storia? Ci sei andata a letto? Ci hai scopato o no? Mi verrebbe da protestare tu puoi schizzare dentro una donna di cui non ti fotte nulla ed io invece no, nessun giovane amante sudamericano? Mio dio sei un cliché su tutti i fronti sul lavoro sull’amore e sulla vita, con il tuo istruttore di palestra matutirendiconto? L’avvocato con l’istruttore della palestra che squallore.

Un bagnino, era un bagnino e mi chiedo se tanto basti per invalidare il cliché perche’ un po’,  è vero, è da cliché. Non ci avevo mica pensato. Dove era il mio spirito critico mentre me lo portavo a letto?

E’ finita anche con te. Guardo il tuo viso abbronzato, una patetica maschera di cuoio e me ne faccio una ragione. Ma proprio a pensare che tu ti sia messo l’animo in pace perche’ io sono una che difenderebbe Berlusconi no non riesco e chissa’ cosa stai vedendo adesso mentre mi guardi, qualcosa di peggio di una maschera di cuoio, ne sono certa.

Annunci

2 Risposte

  1. Onore ai bagnini e alle maschere di cuoio.

  2. e l’onere tutto a me

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: